Il teme pe Corse Curte di Otubar

Dal scûr

Di murî

E dal mâl,

Chê plui comun

Ma ancje

De lûs

Di vivi

E di gjoldi

Ancje chê a esist

PÔRE

Alore

Cheste peraule

Ecezion di acient

Che a àn ducj

Di alc

Che forsit nissun

Al à di nuie

PÔRE

Dai rais, dai madracs, dai surisins,

Di pierdi, di colâ, di vê casins

PÔRE

Che si svicine, cu la gnot

Cul discognossût

Cui ospedâi,

Cul timp che al passe

E cun chel che al rivarà.

PÔRE

Di ce che nol è uman

Di ce che al è trist

Di ce che no si cognòs

Pôre dal diferent e dal compagn

Pôre cuant che inte vite

No cjatin la glagn

E pôre di jessi judicâts, refudâts

Insome… PÔRE

Chest il teme par il mês di Otubar

Che nus puarte drets in chei dîs

Dulà che il muart si messedin ai vîfs.

1 coments On Il teme pe Corse Curte di Otubar

Lasse une rispueste:

La tô direzion di pueste eletroniche no sarà publicade.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Pît di pagjine dal sît