Il teme pe Corse Curte di Lui

Di bevi o par fâ di mangjâ,

Par lavâsi o bagnâ,

Par podê vivi

E di scugnî vê.

Che e mancje

E che dopo e rive dute un colp,

Che je scjarse, ma che je la robe

Che di plui ‘nd è al mont

AGHE

Tai flums

Tal mâr

Tes pocis,

Che e cjape colôrs di ogni

E pûr colôrs no à.

Ossigjen

Ma che no si respire

Idrogjen

Ma che no ti cope

AGHE

Che di salve o che ti innee

Che e mene vie,

Che unìs o divît

I popui

AGHE

Mari di vueris

Mal tratade e straçade

E simpri bramade

AGHE

Che o sin fats di jê

Chest il teme par il mês di Lui

AGHE fin che ‘nd è.

3 coments On Il teme pe Corse Curte di Lui

Lasse une rispueste:

La tô direzion di pueste eletroniche no sarà publicade.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Pît di pagjine dal sît